Regione Veneto

COMUNE di VAL LIONA
Provincia di Vicenza

Seguici su

Associazione

Associazione Gruppo Alpini Grancona - Sezione di Vicenza

Descrizione
SEZIONE DI VICENZA “Monte Pasubio” GRUPPO ALPINI di GRANCONA ANNO DI FONDAZIONE: 1937 BREVE STORIA DEL GRUPPO: la costituzione del nostro gruppo avvenne il 1° maggio del 1937. La costituzione venne ratificata ed annunciata a Lumignano dal Consiglio Direttivo della Sezione di Vicenza. Tale iniziativa fu promossa da pochi soci: tra cui Armando Peotta, che fu anche il primo Capo Gruppo, Giuseppe Ferron, Luigi Lovato, Gino Zerbato, Giuseppe Parise, Angelo Danzo, Luigi Peretti, Angelo Marcon e Giovanni Sommaggio, più altri volonterosi di cui le testimonianze non ricordano i nomi o non è stato annotato. Il 28 dicembre 1938, alla presenza del Presidente Sezionale, il gruppo festeggia il primo anno di vita con una indimenticabile “rancio”. Dopo la guerra il Gruppo si ricompose e si ritrovarono gli ideali che lo costituì. Memorabile fu la festa per la benedizione del gagliardetto che avvenne il 16 Ottobre 1946. Pochi sono i soci viventi che la ricordano, ma in loro è sempre viva la cerimonia che avvenne nella Chiesa Parrocchiale di Grancona alla presenza di Padre Ignazio Faccin, reduce della Russia, Don Policarpo Crosara e Don Giovanni Grigoletto, rispettivamente Parroco di Spiazzo e Grancona; madrina del gagliardetto fu Gemma Montagnana e padrino Angelo Marcon, entrambi coniugati di Alpini Caduti durante il conflitto appena trascorso. Il primo Raduno Interzonale della Zona Alta Val Liona si svolse a Grancona il 16 settembre 1979 con larga partecipazione di gruppi della Sezione di Vicenza. Nel 1987, e precisamente dal 26 al 28 giugno fu celebrato il 50° di Fondazione del Gruppo e nell’occasione fu inaugurata a Spiazzo di Grancona la Piazza e il Monumento “al Donatore” in collaborazione con i gruppi AIDO e FIDAS di Grancona. In tale occasione si apprezzò lo spirito di collaborazione dei tre Gruppi per i quali altruismo e solidarietà costituiscono un unico ideale. A tutt’oggi il gruppo conta oltre 120 iscritti con alcuni Amici degli Alpini che contribuiscono in maniera fattiva ed altruistica agli impegni programmati dal gruppo. Nei giorni 1-2-3-4 maggio 1997 a ricordo del 60° Anniversario di Fondazione del Gruppo è stata inaugurata la “Casa Alpina”, attuale sede del gruppo. Nel 1998 venne eletto Capo Gruppo Ularetti Gianfranco. Nello stesso anno fu siglata una convenzione tra il Gruppo Alpini e L'Amministrazione Comunale per l'utilizzo della sede alpina a favore dell'Associazione Centro Anziani Val Liona che tuttora viene usufruita. Trascorse un solo anno e il Gruppo si impegnò nell'organizzazione dell'Adunata di zona Alta Val Liona. Precisamente nei giorni 28-29-30 aprile e 1 maggio 2000 venne inaugurato il monumento dal titolo "l'Alpino Oggi" che fu posizionato nel giardino della sede. L'opera fu realizzata in pietra di Vicenza dal Maestro Scultore Gianfranco Tancredi di Brendola, socio del nostro Gruppo. Il Gruppo si è impegnato a proprie spese nella realizzazione di due campi regolari per il gioco delle bocce, adiacenti alla Casa Alpina,. L’inaugurazione è avvenuta il 4 giugno 2005. Per festeggiare il 70° Anniversario di Fondazione del Gruppo, nei giorni 27-28-29 aprile 2007 è stato inaugurato il monumento dedicato alle cinque “Brigate Alpine” che riporta la scritta “…perché lo spirito alpino rimanga sempre vivo nel tempo….”. La settimana dei festeggiamenti a ricordo dell’80° Anniversario di Fondazione del Gruppo Alpini, ha avuto inizio sabato 22 aprile 2017 con l’apertura delle mostre presso la scuola, la serata corale e la proiezione di filmati sulla Grande Guerra. La giornata principale è stata domenica 30 aprile con la sfilata e l’inaugurazione del “Percorso del ricordo”. Il “Percorso del ricordo” è composto da 17 pannelli in cor-ten di circa 130 cm di lunghezza, oltre al portone d’ingresso della sede alpina, per un totale di circa 25 metri. Metà dei pannelli rappresentano, con frasi e immagini, il Centenario della Grande Guerra: lo stemma del centenario, i quattro Ossari del vicentino, la Colonna Mozza e il Monumento ai Caduti di Grancona. L’altra metà raffigura lo stemma del nostro 80° e i momenti salienti della vita del Gruppo. Durante la notte Il percorso è illuminato. Il giorno 6 aprile 2018 l’ex Capogruppo, per più di vent’anni, Roberto Marconato è “andato avanti”. E lo ha fatto con lo stesso stile con il quale era solito fare del bene, per la sua famiglia, per la comunità e per i suoi Alpini: in silenzio. Dopo un anno dalla sua dipartita il Gruppo ha voluto intitolare la Casa Alpina a suo nome in quanto è stato il promotore e l’artefice della realizzazione della stessa. La targa riporta scritto: A perenne ricordo di Roberto Marconato artefice principale della nascita della “Casa Alpina” realizzata con i soci del Gruppo. Il Gruppo Alpini di Grancona in segno di riconoscenza e gratitudine intitola l’edificio “CASA ALPINA ROBERTO MARCONATO”. La “storia” legata al nostro Gruppo, in particolare negli ultimi decenni, è così intensa d’essere così difficile da descrivere. Questo perché abbiamo sempre applicato i valori dell’Associazione all’attualità, sapendo cogliere fino in fondo le necessarie e naturali trasformazioni che hanno portato il gruppo ad essere parte essenziale del territorio comunale. La nostra attività spazia in ogni direzione: dal coinvolgimento dei ragazzi delle scuole alla tutela del territorio, al mantenimento dei valori della memoria storica, per arrivare al dialogo culturale con la popolazione attraverso molteplici iniziative diversificate. Siamo convinti che la gente apprezzi coloro che sanno “costruire” in molte direzioni, applicando i valori nei quali credono, senza chiedere nulla di ritorno! La comunità potrà contare sulla vicinanza materiale e morale dei suoi Alpini, sapendo di avere a fianco la certezza dei più solidi ideali umani applicati alla quotidianità, che noi continuiamo a chiamare Alpinità, così come ci hanno insegnato loro: i nostri “veci”. OPERE SIGNIFICATIVE REALIZZATE: (tutto descritto nella storia) - Monumento al Donatore; - Casa Alpina; - Monumento l’Alpino oggi; - Monumento alle Brigate Alpine; - Campi da bocce; - Percorso del “Ricordo”; - Intitolazione Casa Alpina “Roberto Marconato” CAPOGRUPPO ATTUALE: Mirco Bisognin ELENCO CAPIGRUPPO: Dal 1937 al 1965 - Armando Peotta Dal 1966 al 1976 - Rino Gasparella Dal 1977 al 1997 - Roberto Marconato Dal 1998 al 2003 - Gianfranco Ularetti Dal 2004 al 2009 - Roberto Marconato Dal 2010 al 2020 - Mirco Bisognin INDIRIZZO SEDE ALPINA: Via Pederiva, 84 – 36044 VAL LIONA (VI) La storia del Gruppo verrà pubblicata nel sito della Sezione
Indirizzo

torna all'inizio del contenuto